A mia figlia - il salotto di Roberta

Vai ai contenuti

Menu principale:

A mia figlia

Le mie poesie, i miei libri
 
A mia figlia

Sei, per me, la luna
trasparente come cristallo nelle notti d’inverno.
Sei lo sguardo azzurro dell’angelo
a cui ti ho affidato
quando sei nata.
Sei il futuro,
il dubbio,
il labirinto d’amore in cui mi perdo
e da cui non riesco ad uscire.
Sei il senso di protezione,
feroce,
per cui potrei uccidere
per una tua lacrima,
per vederti felice.
Sei la donna in cui a volte ritrovo
la bimba di un tempo, fragile,
dai capelli di seta
lievi
ed un sorriso immenso
che riempiva il cuore.
Nulla è cambiato.
Sei la continuazione di me,
di tuo padre,
la nostra cosa più bella
e l’unica ragione di vita.
13 gennaio 2016
 
Torna ai contenuti | Torna al menu